Formazione

Scuola Jean Le Boulch®

Direttore Scientifico

Prof. Dott. Guido Pesci

La Scuola Jean Le Boulch®, istituita nel 1988 dal Prof. Le Boulch, fondatore della Psicomotricità Funzionale assieme al Prof. Guido Pesci, assolve da sempre l’impegno di divulgare questa scienza e promuovere la formazione di specialisti competenti ed efficaci, scientificamente e tecnicamente preparati. È l’unica scuola al mondo riconosciuta dallo stesso Jean Le Boulch e si avvale di una formazione prestigiosa, basata sul primo programma stilato dal Maestro, continuamente aggiornato e perfezionato dagli unici tre didatti ufficialmente riconosciuti.

Sedi e date di inizio:

Roma,11 novembre 2017 ; Alghero , 18 novembre 2017 , Catania 25 novembre 2017 ;

Milano , 02 dicembre Firenze, 16 dicembre 2017

 

Open day Milano 21 ottobre 2017

Open day Catania 29 ottobre 2017

 

CHI È LO PSICOMOTRICISTA FUNZIONALE
Lo Psicomotricista Funzionale è lo specialista che favorisce lo sviluppo della persona per mezzo del movimento; il suo intervento educativo, basato sui bisogni e sulle peculiarità di ogni individuo, ha come obiettivo quello di promuovere nella persona di ogni età le potenzialità che le consentano di eseguire un movimento conveniente e adeguato per ogni situazione, un modo di essere efficace sull’ambiente attraverso un’azione giusta nel momento adatto.

 

COSA È LA PSICOMOTRICITÀ FUNZIONALE
La Psicomotricità Funzionale, scienza fondata dal Prof Jean Le Boulch, è un procedimento globale e pluridisciplinare che tiene presenti gli sforzi d’aggiustamento motorio della persona nelle diverse situazioni e contribuisce all’organizzazione funzionale e alla condotta dell’atteggiamento umano, sia che essa sia strumentale o mentale.
Si applica sia a coloro che hanno uno sviluppo normale o che presentano disarmonie o sono disabili sia a soggetti di ogni età, con lo scopo di agire sullo sviluppo funzionale della persona al fine di facilitarle l’apprendimento e la funzione di aggiustamento.

 

PROGRAMMA


Il programma redatto da Jean Le Boulch per la sua Scuola, condotta sin dalla sua fondazione dall’ ISFAR-Istituto Superiore Formazione Aggiornamento e Ricerca, si caratterizza in un percorso formativo che include incontri in aula e in atelier, preparazione di materiali, partecipazione ad iniziative scientifico-culturali, compilazione e discussione di una tesi finale.

I Didatti-Trainer, Prof Guido Pesci, Prof ssa Letizia Bulli, Prof ssa Paola Ricci, sono gli unici formatori riconosciuti con atto olografo da J Le Boulch.

Area teorico-pratica

  • L’evoluzione storica della Psicomotricità Funzionale – Genesi ed espansione, il “cammino funzionale”
  • Contributi di Psicologia e Pedagogia (in modalità on-line)
  • Contributi di Neurofisioanatomia (in modalità on-line)
  • Contributi di Neurologia (in modalità on-line)
  • Contributi di Neuropsichiatria infantile (in modalità on-line)
  • Contributi di Psichiatria (in modalità on-line)
  • Quadro Biologico, Quadro Neurologico e Quadro Funzionale di Jean Le Boulch

Area esperienziale

  • Analisi Funzionale: studiare il movimento come espressione della condotta globale della persona
  • Esperienze per la prevenzione e l’intervento psicomotorio funzionale orientate allo sviluppo della persona a cui si aggiungono metodi integrativi:
  • Linguaggio verbale nel principio sistemico (Tonematica Comunicazionale®)
  • Espressività corporea con variabili coreografiche, moto- rie e relazionali (Coreografia Corporea®)
  • Creazioni e composizioni di un linguaggio danzato (Language Dance®)
  • Contributi di Kinesiologia e aggiustamento posturale
  • Organizzazione grafo-gestuale (Bon Depart)
  • Metodi di rilassamento e di equilibrio tonico (Wintrebert, Jacobson, Psicocontatto ed elementi di BodyWork®)
  • Metodi e strategie per la prevenzione ed il recupero dei Disturbi Specifici di Apprendimento
  • Estensione alle attenzioni percettivo-temporali della psicomotricità funzionale (Psicomusica)
  • Espressività gestuale silenziosa, mimica e posturale (Dinamica CinesicoGestuale®)
  • Psicomotricità Funzionale in acqua
  • Pratica psicomotorio funzionale

Area personale

  • Esperienze in dinamica relazionale necessarie a pro- muovere sicurezza e motivazione, generare sentimenti di stabilità, di fiducia e di rispetto.

DESTINATARI

Laureati in: Scienze Motorie (classi L-22 , LM-47, LM-68 e LM-67), Pedagogia/Scienze Pedagogiche, dell’Educazione o della Formazione (classi L-19, LM-50, LM-57, LM-85, LM 93, V O ), Psicologia (classe LM-51), Scienze e tecniche psicologiche (classe L-24), Terapisti della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva, Tecnici della riabilitazione psichiatrica, Terapisti Occupazionali, Educatori Professionali, Fisioterapisti (L/SNT2; LM/SNT2). Per altre tipologie di laurea sarà valutato il curriculum.  Possono iscriversi anche coloro che sono ancora in formazione, presentando idonea auto-certificazione, i quali dovranno comunque essere laureati al momento della verifica finale.

ACCREDITAMENTI

  • L’ISFAR è l’unico Istituto autorizzato dall’Associazione Psicomotricisti Funzionali (ASPIF) – costituita con Atto Pubblico il 27 dicembre 2000 e registrata a Firenze il 16 gennaio 2001 al n° 502 – a compiere la formazione per Psicomotricista Funzionale
  • Il personale della scuola ha diritto all’attestato di frequenza riconosciuto dal MIUR Ministero dell’Istruzione Università e Ricerca (DM 90/2003), a presentare istanza per farsi finanziare direttamente dalla scuola la frequenza al corso (sarà ciascuna istituzione scolastica, nella sua piena autonomia, a voler conferire un rimborso parziale o totale delle spese di iscrizione sostenute dal docente autorizzato a partecipare al corso) e all’esonero dal servizio per il periodo di frequenza alla formazione (compatibilmente con le esigenze dell’Istituzione Scolastica)
  • 50 Crediti ECM
  • Bonus Scuola – Corso Valido per l’aggiornamento degli insegnanti

Attestato

Al termine del percorso verrà rilasciato l’Attestato di Formazione in Psicomotricità Funzionale e formalizzata l’iscrizione all’ Elenco degli Psicomotricisti Funzionali ASPIF

Organizzazione

Il percorso formativo include incontri in aula e in atelier, performance tecnico-professionali, preparazione di materiali, ricerche su aspetti scientifici monotematici, partecipazione ad iniziative scientifico-culturali, compilazione e discussione di una tesi finale.

Le formazioni si articolano in nove week end (sabato e domenica) , due settimane intensive nella sede di Montevarchi (AR) e cinque lezioni in modalità on line

Orari :

Per le sedi di Alghero e Firenze : sabato 10.30-13/14-18; domenica 09-13/14-16.30

Per la sede di Catania : Sabato 09-13/14-19 e domenica 09-13

Per le sedi di Milano e Roma : Sabato 14-19 e domenica 09-18

Quota di iscrizione: Euro 186,00

Quota di frequenza: sei rate da 490,00 euro ciascuna distribuite nei due anni di formazione

Sede delle settimane intensive: Montevarchi (Ar), ISFAR Meeting Place, Via Casa Baldo 4 (già Via di Caposelvi 77)

Sede per la discussione Tesi: Firenze, ISFAR Istituto Superiore Formazione Aggiornamento e Ricerca – Palazzo     Giraldi, Via del Moro 28 (a 100 mt dalla stazione ferroviaria di S M Novella)

Join our
mailing list

to stay up date

Please enter a valid e-mail